Psicoterapia ad orientamento analitico  / Ipnosi vigile regressiva R.E.EM® “Leva-Spine” / E.M.D.R. / PSYCH-K®

Psicoterapia emozionale

Come lavora Marcella del Pezzo

Marcella del Pezzo effettua il suo lavoro utilizzando, oltre alla psicoterapia breve ad orientamento analitico,  tre metodologie basate sulla fisica quantistica e sulle più recenti scoperte nel campo delle neuroscienze. Esse sono:

      Ipnosi Vigile Regressiva attuata con le onde theta  (seduta R.E.EM.® Leva-Spine v. Metodologia);

      E.M.D.R. (Eye Movement Desensitization and Reprocessing – v. Metodologia);

      PSYCH-K® (v. Metodologia)

      Omega Healing (versatile tecnica messa a punto da Roy e Joy Martina, indicata soprattutto in problematiche di origine psicosomatica).

Tali metodi,  utilizzati sia singolarmente che  in sinergia, aumentano enormemente l’efficacia della terapia,  tanto da permettere di ottenere con poche sedute  risultati risolutivi e duraturi.

C’è da tener presente che tutti e tre i metodi sono assolutamente sicuri: trattano materiale mentale e quindi dipende solo  dalla mente di ognuno decidere cosa le conviene lasciar venire fuori ed affrontare, e quando farlo.

Altra caratteristica comune a tutti e tre i metodi è che non c’è assolutamente bisogno di raccontare i propri fatti nei dettagli. In particolare con la RE.E.M.®, se richiesto, può essere sufficiente verbalizzare unicamente le emozioni e le sensazioni che si stanno provando sul corpo durante il  trattamento .

Generalmente la terapia prevede le seguenti fasi:

  1. Accoglienza: condivisione del problema da affrontare e, se richiesto, informazioni dettagliate sui tre metodi usati.
  2. Piano di lavoro: Messa a fuoco dell’obiettivo da raggiungere e scelta del metodo o metodi da utilizzare.
  3. Esecuzione del Piano di Lavoro scelto: seduta R.E.EM.® Leva-Spine (ipnosi vigile regressiva), seduta E.M.D.R, seduta PSYCH-K®, secondo quanto concordato nel piano di lavoro. L’incontro si chiude, a meno di richiesta contraria, con la condivisione del vissuto interiore sperimentato durante l’esperienza terapeutica.
  4. Verifica del cambiamento e  Rielaborazione emotivo/razionale dei contenuti emersi a seguito della seduta precedente. In questa fase si valutano l’entità e la durata del progresso fatto, eventuali blocchi e nuovi obiettivi da raggiungere. La rielaborazione emotivo/razionale rafforza il cambiamento grazie ad una maggiore consapevolezza e favorisce l’integrazione dei vari aspetti e vissuti della persona.
  5. Chiusura: avviene, di comune accordo tra paziente e terapeuta, quando l’obiettivo della terapia è stato raggiunto. Si può trattare di un obiettivo conseguito alla fine di un trattamento “step by step” che ha richiesto un certo numero di obiettivi intermedi; ovvero di un trattamento focale con un unico obiettivo, molto specifico, da perseguire (una “spina da levare”). Durante tale seduta si consolidano i risultati ottenuti facendo  una sintesi, consapevole,  di tutte le scoperte e le conquiste fatte riguardanti il “chi ero” e il “chi sono” in modo da facilitare un’armoniosa integrazione delle varie parti del paziente, nonché il suo passato, presente e futuro. Insomma, si confeziona una bella valigetta, pratica ed ordinata, da utilizzare con facilità, sicurezza  e naturalezza tra le varie  vicissitudini della vita.
  6. Follow-up: si tratta di sedute concordate per la verifica dei  risultati ottenuti con la terapia. In tale occasione vengono altresì consolidati e rinforzati i risultati già ottenuti, ma anche sciolti eventuali dubbi o perplessità riguardanti il proprio nuovo modo di essere.

Lo stesso schema viene applicato anche  nelle sedute a distanza  (telefono e mediante applicazioni on line) per le quali si utilizzano PSYCH-K® e la psicoterapia breve ad orientamento analitico.

Finito di esporre le fasi che descrivono il mio modo di lavorare, mi è d’obbligo  – per amor di precisione –  informare che c’è una grande differenza a livello di procedura tra l’ipnosi vigile regressiva  (R.E.EM.® Leva-Spine) e PSYCH-K® da una parte e E.M.D.R. dall’altra: con le prime due, una volta stabilito l’obiettivo, si può  procedere immediatamente al trattamento; mentre l’E.M.D.R., eccezion fatta per il trattamento di grandi traumi recenti, inizia con  una sua prima fase detta “ Concettualizzazione del Caso” che consiste nella  condivisione del quadro familiare e  personale del paziente a 360°. Tale fase è una parte fondante di tale metodo,  necessaria al  fine di mettere a fuoco, nel corso della terapia, i ricordi la cui elaborazione porterà alla guarigione.

Tuttavia, bisogna dire che una buona Concettualizzazione del Caso si dimostra spesso preziosa qualunque sia il metodo adottato.

Il trattamento si rivolge ad adolescenti ed adulti (compresa la terza età).

Oltre alle psicoterapie individuali, Marcella del Pezzo effettua consulenze sui disturbi dell’apprendimento, di parent training e di sostegno alla genitorialità.

 

PER CHI LO DESIDERA 

È POSSIBILE EFFETTUARE TERAPIE A DISTANZA

PSYCH-K®   E   SELF-E.M.D.R.

A MEZZO SKYPE O CON VIDEOCHIAMATA WHATSUP

 

PER INFORMAZIONI O PRENOTAZIONI CHIAMARE:  339.8233220

 

PER APPROFONDIMENTI, SI VEDANO I SEGUENTI LINKS:

http://www.sibeonline.com/download/GALLAS%20-%20SOMATIZZAZIONI%20ANSIA%20E%20DEPRESSIONE.pdf

http://www.igorvitale.org/2014/11/21/memoria-emotiva-come-immagazziniamo-le-emozioni-nel-nostro-cervello/

http://emdr.it/index.php/emdr/

https://psych-k.com/it/

Ogni trattamento è rigorosamente personalizzato, incluso l’impiego dell’apparecchiatura Seqex di iororisonanza ciclotronica. Marcella del Pezzo è psicologa, psicoterapeuta e neuropsicologa iscritta all’Albo professionale dell’Ordine degli Psicologi Psicoterapeuti della regione Lazio con il numero d’ordine 6235, e opera in conformità alle norme di legge vigenti nella regione medesima e nella Repubblica italiana, nonché a quelle del Codice deontologico professionale.

I dati personali che sono forniti dai pazienti nel corso degli incontri e delle terapie vengono trattati nel rispetto della normativa di legge sulla privacy (Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, “Codice in materia di protezione dei dati personali”, e successive modificazioni e integrazioni), incluse le direttive e le determinazioni dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali. In ogni caso è garantito a tutti il più rigoroso rispetto della riservatezza e del segreto professionale.

R.E.EM.®  è un marchio registrato dalla società Sistemi s.r.l. ed è concesso in uso annuale con rinnovo tacito salvo disdetta.